Blog Memphis Tours

Come fare dei viaggi virtuali ai tesori d'Egitto da casa tua

tour virtuali in egitto . viaggi 360 in egitto . visitare egitto 3D .


Anche solo qualche anno fa se vi avessimo parlato di visitare il mondo senza viaggiare non ci avreste mai creduto. Grazie ai passi da gigante che ha fatto la tecnologia oggi possiamo scoprire il mondo anche restando comodi a casa. Dobbiamo ringraziare i tour virtuali 360 per questo prodigio. In questo articolo parliamo di come potete visitare la meravigliosa terra delle piramidi e dei faraoni, del Mar Rosso e del Deserto Bianco, stiamo parlando ovviamente dell’Egitto.

 

Il tuo tour virtuale in Egitto

 

Il tour virtuale è un nuovo strumento utilissimo per gli appassionati di viaggio e cultura. Si tratta di un vero e proprio percorso virtuale reso possibile grazie alle perfette riproduzioni fotografiche delle panoramiche a 360°. L’esperienza è particolarmente realistica poiché le immagini fotografiche panoramiche sono di altissima qualità, inoltre vi sembrerà di visitare veramente i luoghi di vostro interesse grazie alla possibilità di muoversi e spostarsi nello spazio.

 

Vi basta spostare il mouse o toccare le schermo del vostro smartphone per cambiare prospettiva e assumere tutti i punti di osservazione che vogliamo. Non dimentichiamo anche un’altra fantastica caratteristica delle nuove tecnologie: lo zoom, grazie al quale non solo possiamo visitare i siti ma anche osservarne da vicino tutti i minimi particolari, perfettamente restituiti dall’altissima qualità delle fotografie che compongono il tour virtuale.

 

Inoltre è uno strumento utilissimo per valutare in anticipo la qualità della stanza d’hotel, del ristorante, la SPA, il museo, il parco, la riserva naturale o qualsiasi punto di attrazione vogliate visitare e ridurre le cattive sorprese o semplicemente Queste anteprime virtuali sono un ottimo strumento per farvi un’idea del fatto che state prenotando proprio quello che state cercando o meno. Grazie all’iniziativa di sempre più hotel, ristoranti e centri di attrazione in generale che utilizzano il tour virtuale per promuovere le proprie attività. Alcuni percorsi virtuali prevedono anche una guida, una voce audio vi guiderà alla scoperta del tour che avete scelto. 

 


Sulla scia di molti artisti che si sono rivolti al web per raggiungere il loro pubblico, il Ministero delle Antichità egiziano ha deciso di offrire tour virtuali dei musei egiziani e delle aree archeologiche. I tour virtuali sono stati lanciati durante la crisi del coronavirus, ma resteranno online anche in seguito per promuovere il turismo. 

 

 

Prima di procedere con il tour virtuale vediamo in breve la storia dell’Antico Egitto. Inizialmente esistevano due regni: del Basso Egitto a nord e dell'Alto Egitto a sud. L’unificazione dei due regni avvenne sotto il faraone Menes. 

 

  • Antico regno (3000-2200 a.C.): inizialmente la capitale era Tinis, successivamente Menfi, nel Nord dell'Egitto, sul delta del Nilo. In questa fase il regno iniziò la sua espansione nel Sinai, in Libano e in Nubia. Con la conquista di nuovi territori si creò la classe degli schiavi. È l’epoca delle prime piramidi, la più antica è quella di Zoser. Successivamente, il sito per delle piramidi fu spostato a Giza, dove si trovano le piramidi più famose. Le piramidi venivano costruite sulla riva sinistra del Nilo, ad occidente dove tramonta il sole a simbolo della morte. L'antico regno cominciò a declinare quando i funzionari locali iniziarono a esautorare l’autorità del faraone  trasmettere la loro carica ai figli. 

 

 

  • Medio Regno (1987-1600 a.C.): l'epoca classica della civiltà egizia. L’espansione del regno riprese verso sud (Nubia) ed est, dove affrontarono i regni dei Babilonesi, gli Assiri e gli Hittiti. Il declino di questo regno iniziò quando quando il potere dei faraoni fu indebolito dai "principi", si assistette anche all'invasione degli  Hyksos, popoli di origine semita. Il regno fu diviso in tre parti: a nord gli Hyksos, a sud i principi egiziani, nella Nubia governanti locali. 

 

  • Nuovo Regno (1540-1070 a.C.): Kamose, re di Tebe (Luxor), promosse una guerra di liberazione intorno al 1570 a.C. Una volta riunificato il regno, la capitale fu spostata a Tebe, più protetta dalle invasioni straniere. 


Le tombe dei faraoni non erano più piramidi in questo periodo ma vennero scavate nella roccia, così si creò la famosissima Valle dei Re. Era una sorta di città dei morti, dove la comunità di sacerdoti, imbalsamatori, artisti e operai si specializzò in tutte le attività relative alla sepoltura. È l'epoca del faraone Amenofi IV, che cercò di limitare il potere dei sacerdoti. In questo periodo i nemici del regno furono gli Ittiti e i "popoli del mare". In seguito alla famosa battaglia di Quadesh del 1274, gli Egizi fecero un patto con gli Ittiti, i primi avrebbero dominato l'oriente fino alla Palestina e parte della Fenicia i secondi i territori restanti. Il regno era però indebolito e dopo l'anno 1000 a.C. cessò di essere una grande potenza. 

 

Ora che conoscete la magnifica storia dell’Egitto non vedete l’ora di partire? Ecco i siti che vale la pena visitare virtualmente. Sono tutti presenti in questo fantastico strumento messo a disposizione da Google Maps
 


Inoltre Google Arts and Culture mette a disposizione delle deliziose raccolte fotografiche e alcuni virtual tour per i seguenti punti di interesse:

 

 

Le colorate mongolfiere che decorano il cielo, il Tempio di Luxor sulla riva Orientale e La Valle dei Re sulla riva occidentale che ospita le tombe di circa settanta faraoni. 

 

 

 

 

il vastissimo complesso funerario, dedicato al dio Amun, nella periferia di Luxor. Perdetevi nel labirinto dei bellissimi pilastri intarsiati e scoprite ogni dettaglio nascosto di questo monumento epocale.

 

 

 

 

Chiamata anche Tentyris o Tentyra, Dendera è una piccola città situata sulla riva occidentale del Nilo, circa 5 chilometri a sud di Qena, sul lato opposto del fiume. Si trova a circa 60 chilometri a nord di Luxor. Contiene il complesso del tempio di Dendera, uno dei siti meglio conservati dell'antico Alto Egitto.

 

 

 

La Necropoli di Giza e la Necropoli di Sakkara, il Museo Egizio, la moschea di Al-Azhar, la Cittadella di Saladino, il complesso di Mar Girgis, con la famosa Kanisa El-Muwallaqa Potete visitare tantissimi altri punti di attrazione del Cairo anche QUI.

 

 

 

 

Il 4 aprile, il presidente egiziano Abdel Fattah al-Sisi ha rinviato al 2021 l'inaugurazione del Grande Museo Egizio, prevista per la fine del 2020. Il museo esporrà per la prima volta la collezione completa di oggetti di Tutankhamen nella storia. Più di 49.000 manufatti sono già stati spostati nella nuova location.

 

 

 

 

Niente di più rilassante del contemplare le calme acque del Nilo, attraversarle con lo sguardo ed esplorare ogni tappa di una crociera sul Nilo, con tutti i tesori che ci offre. I templi e le rovine di Luxor, Edfu, Esna e Aswan. Scopriteli tutti. 

 

 

Scoprite tutti i misteri della barriera corallina del Mar Rosso. Pregustate tutti i siti di immersione di Hurghada, Dahab, Marsa Alam e Sharm El Sheikh. Sceglietene una e tuffatevi alla scoperta virtuale dei tesori sottomarini.

 

 

Il tour virtuale non è solo un ottimo strumento da utilizzare quando non si ha la possibilità di uscire o di viaggiare, è anche il modo migliore per avere un’anteprima del viaggio vero e proprio e farsi un’idea di cosa andremo a visitare. Esplorate con calma nei minimi dettagli tutte le meraviglie e i tesori egiziani e quando conoscerete ogni angolo a menadito prenotate con Memphis Tour il vostro viaggio in Egitto. Perchè, siamo tutti d’accordo, virtuale è bello ma reale è meglio!

 

Tour Relativi
Social Media
Contattaci