Tempio di File
02 Apr

Templi Egizi | Architettura Egiziana

templi egizi . storia in egitto . tempio di hatshepsut . valle dei re . tempio di luxor . templi di fila . tempio di abu simbel . architettura egizia .

L'architettura egiziana è essenzialmente architettura sacra, funeraria e celebrativa del potere dei regnanti. Infatti era il legame del popolo egizio con la vita ultraterrena e dell`aldilà. Eccovi una guida completa per i templi egizi faraonici con una breve descrizione.

I templi egizi faraonici

 

I templi egizi antichi erano considerati la “casa del dio” e la loro struttura era pressoché uniforme. Un viale d’accesso spesso fiancheggiato da sfingi conduceva all’ingresso, delimitato da due piloni e seguito da una corte colonnata (peristilio). Più avanti, lungo l'asse del tempio, c'era la sala ipostila, ossia una sala colonnata attorno alla quale erano disposte delle stanze usate per scopi secondari e di deposito. Sul fondo sorgeva poi il santuario vero e proprio che era una stanza dove avvenivano le cerimonie sacre e dove era collocata la statua o simulacro della divinità. Solo i sacerdoti avevano accesso a questi santuari. Durante le festività solenni le porte del santuario invece si aprivano ed avevano luogo le celebrazioni e le processioni in onore della divinità. I templi erano costruiti in modo che si restringessero progressivamente verso il fondo (struttura “a cannocchiale”). Le pareti del tempio erano decorate con dipinti e iscrizioni geroglifiche che ritraevano principalmente il faraone intento ad offrire doni alla divinità oppure vittorioso in battaglia.

Nel Nuovo Regno i templi egizi avevano una doppia funzione: religiosa e funeraria. Nella prima categoria rientrano il complesso templare di Karnak, dedicato al dio Amon, e quello di Luxor, costruito da Amenophi III (XVII dinastia) e ampliato da Ramesse II (XIX dinastia). Della seconda categoria, fanno parte invece i templi di Hatshepsut (XVIII dinastia )e di Ramesse II sulla sponda occidentale di Luxor.

La tradizione architettonica egizia a noi nota ha una specifica collocazione geografica, l'Alto Egitto, ossia il sud del paese. Infatti l’esplorazione archeologica dell’Egitto ha sempre privilegiato quest’area, a scapito del Delta. Ne consegue che il turismo culturale legato alla scoperta dell’Antico Egitto si concentra oggi soprattutto a Luxor, l’antica Tebe, Assuan e Abu Simbel.


Vediamo ora alcuni dei templi piu conosciuti e famosi proprio per il loro rilevante valore dal punto di vista artistico e architettonico. Scoprite con Memphis Tours diversi idee per un viaggio in Egitto straordinario sopratutto nel natale in Egitto e il capodanno Egitto

Il tempio di Hatshepsut

 

Si trova nei pressi della Valle dei Re ed è dedicato al dio Amon-Ra. Hatshepsut, moglie di Tuthmosi II, era una donna ambiziosa e assunse il titolo di faraone. L’edificio è incastonato nella roccia calcarea ed è quindi visibile da lontano in tutta la sua maestosità. Al tempio di Hatshepsut si accede mediante una lunga rampa che ha origine da un cortile esterno. Dal punto di vista strutturale, si tratta di un tempio “a terrazze”, caratterizzato da tre livelli sovrapposti, ognuno dei quali sostenuto da imponenti colonne. Le tre terrazze sono collegate tra di loro da scalinate. Il santuario principale, quello dedicato ad Amon, sorge sul livello superiore. Vi sono però due cappelle minori dedicate alla dea Hator e al dio Anubi. I bassorilievi e le statue del tempio celebrano il potere e l’origine divina di Hatshepsut. La sponda occidentale di Luxor è poi la sede della splendida Medinet Habu, un complesso templare anch’esso eretto a scopo funerario, dedicato del faraone Ramesse III. L’utilizzo dello stesso complesso per scopi diversi in epoche successive, e in particolare in epoca copta è tutt’oggi evidente nelle incisioni di scritte e croci sulle colonne, che sostituiscono i bassorilievi originari. La  posizione isolata del sito e quindi il silenzio in cui è immerso lo rendono un luogo quasi mistico.

 

Se volete conoscere di più della storia e della civiltà faraonica egizia grazie al nostro guida turistica parlante l`italiano che vi trasmettera`nell`epoca faraonica come se foste vivi in quell`epoca. Allora non perdete un`attimo per una prenotazione immediata per un Tour Egitto classico al cairo e luxor, Assuan, riuscirà a realizzare i vostri viaggi da sogno.

Il Tempio di Luxor

 

Sulla sponda orientale, nel cuore della città moderna, sorge il Tempio di Luxor, voluto da Amenhotep III, ma successivamente completato e ampliato da Ramesse II. Anche qui, come a Madinat Habu sono ancora presenti i resti di un’occupazione successiva del luogo da parte greca e poi romana. Al momento della sua costruzione il tempio era dedicato alla triade tebana Amon, Mut e Khonsu. Molto suggestivo il lungo viale che conduce al tempio, costeggiata da una doppia fila di sfingi. A sorvegliare l’ingresso del tempio ci sono oggi due delle sei colossali statue di Ramesse originariamente posizionate all’ingresso e uno solo dei due obelischi di granito. Il secondo è stato donato alla Francia nel 1830. Questo tempio è senza dubbio un elegante esempio di architettura monumentale egizia.

Il complesso templare di Karnak

 

Sulla stessa sponda sorge l’enorme complesso templare di Karnak. La struttura comprende tre recinti sacri, il più grande dei quali, quello centrale, è dedicato al dio Amon-Ra, al quale venne consacrato il Grande Tempio tutt’oggi presente. A sud è situato il recinto di Mut, la consorte di Amon, collegato al tempio maggiore da un viale di sfingi a testa di ariete, mentre a nord sorge il recinto di Montu, il dio-falco tebano. Il complesso ingloba, inoltre, una serie di templi minori. La parte piu impressionante della struttura è lo straordinario colonnato della grande sala ipostila centrale, costituito da 134 colonne di dimensioni colossali disposte su 16 file.

Controllate subito le nostre offerte esclusive su Memphis Tours per fare una crociera sul Nilo con una visita per la maggior parte dei templi egizi a Luxor e Assuan, con servizio eccellente e lussuoso a bordo di diverse crociere sul nilo

Non molto lontano da Luxor sorge, poi, la cittadina di Assuan, situata al confine con la regione dell’antica Nubia. Alcuni dei complessi templari della zona sono stati portati in salvo dalle inondazioni conseguenti alla costruzione della Diga Alta e ricostruiti pietra su pietra in luoghi sicuri nel corso di una rilevante operazione archeologica internazionale guidata da UNESCO.

I Templi di File

 

I templi di File, che sorgono su un’isoletta nel Nilo, fanno parte dei monumenti che hanno subito questa sorte. Il tempio principale è di epoca tolemaica, dedicato alla dea Iside. Non molto distanti dal tempio di Iside sorgono il piccolo tempio di Hathor e il Chiosco di Traiano, completato in epoca romana. Nel 1979 i templi di File sono divenuti Patrimonio dell’umanità UNESCO.

l`architettura Egiziana faraonica, sicuramente e` una scienza molto studiata ed esaminata in tutto il mondo dagli esperti internazionali per l`architettura egiziana e per i monumenti antichi, questi scienziati hanno confermato che i faraoni antichi sono riusciti a provare al mondo che erano molto bravi e straordinari nella costruzione delle piramidi egizie e della sfinge.

Tempio di Abu Simbel e`uno dei templi egizi più famosi nel mondo

 

Anche il complesso archeologico di Abu Simbel è Patrimonio dell’Umanità UNESCO. Quattro statue del faraone Ramesse II marcano l’ingresso del tempio maggiore e sono affiancate da statue più piccole dedicate alla madre del faraone, alla moglie Nefertari e ai suoi figli. Poco a nord del tempio maggiore si erge il tempio minore, dedicato alla moglie Neferari e alla dea Hathor. La particolarità del tempio è che grazie al suo orientamento, studiato con precisi calcoli astronomici, le statue del faraone vengono illuminate due volte l’anno dal primo raggio di sole. Nei giorni successivi il sole splende sui volti delle altre statue e divinità, con l’esclusione del dio delle tenebre Ptah.

La nostra storia
Memphis Tours è nata come un business di famiglia nel 1955. La compagnia è stata pioniera nel settore del turismo in Egitto, affermandosi come una delle principali nell’organizzazione di escursioni sulle coste, comprese crociere come P&O Cruises, Princess Cruises e British, French & American navies dal 1955 alla fine del 1996
Attualmente stiamo espandendo i nostri servizi in nuove destinazioni come l’India, la Giordania, Dubai, l’Oman, la Turchia, il Marocco, la Grecia, la Spagna, il Libano e l’Africa. Il nostro staff è costituito da più di 300 persone – numero in crescita ogni anno – di culture, esperienze e genere diversi. Il loro servizio, di cui beneficiano più di 20.000 ospiti di Memphis Tours provenienti da tutto il mondo è di notevole qualità e si basa sull’attenzione ai dettagli.
Viaggio su Pinterest
Contattaci